Katrina Malcolm e Silvana Biginelli visitano una baraccopoli a Calcutta (India).

dal 1968 ad oggi

Nel 1968 si costituì in Italia la Missione Evangelica contro la lebbra, ramo italiano della “The Leprosy Mission International” fondata nel 1874 in India, dal missionario irlandese W. Baliley, per combattere tale malattia. Fu il past. Franco Davite ad occuparsene fino al 1976, anno in cui fu sostituito dal past. Guido Mathiue.

Nel 1981 il  past. Mathiue morì e, nel 1984, la Tavola Valdese, per venire incontro alla Missione, chiese al past. Archimede Bertolino di assumerne la responsabilità. Fu nel 1985 che Archimede si recò per la prima volta sul campo di missione visitando i centri della TLM in India ed in Indonesia. Tornò in Italia colpito dalla triste situazione in cui si trovavano tanti ammalati di lebbra e cominciò a visitare diverse chiese e gruppi mostrando le diapositive scattate. Questi pensò che sarebbe stato bene costituire la MECLL italiana in un’Associazione; il che avvenne con atto notarile del 16 Maggio 1987.

Fatto questo primo passo, si iniziò l'iter per il riconoscimento giuridico, avvenuto con Decreto Ministeriale del 27 Gennaio 1993: l ’Associazione MECLL è stata quindi eretta in Ente Morale ed iscritta nel Registro delle persone giuridiche presso il Tribunale di Torino e riconosciuta come ONLUS in data 24 Dicembre 1998.

Archimede Bertolino e sua moglie Peggy hanno fatto crescere quest’opera in Italia, tornando spesso a visitare i centri della TLM in Asia e pubblicando un notiziario trimestrale per informare i sostenitori su quest’opera. Inoltre, hanno curato la pubblicazione del calendario e di un libro intitolato “Stendi la mano”, scritto da Cyril Daves.

Nell’aprile 2009, il testimone è passato a Katrina Malcolm.

Scopo della MECLL è quello di informare sull’opera che la Missione internazionale svolge, e chiedere a singole persone, a Chiese ed a gruppi il sostegno in preghiera e con offerte.

top ^